Le tre Ave Maria (S. Matilde Hackenborn 1241-1298)

LE TRE AVE MARIA (Santa Matilde Hackeborn  1241-1298)

 

Santa Matilde Hackeborn, monaca benedettina morta nel 1298, pensando con timore al momento della morte, pregava la Santissima Vergine d’assisterla in quel momento estremo. Molto consolante fu la risposta della Madre di Dio:
“Sì farò quello che tu mi domandi, figlia mia, però ti chiedo di recitare ogni giorno Tre Ave Maria: la prima per ringraziare l’Eterno Padre per avermi resa onnipotente in cielo e in terra; la seconda per onorare il Figlio di Dio per avermi dato tale scienza e sapienza da sorpassare quella di tutti i santi e di tutti gli angeli; la terza per onorare lo Spirito Santo per avermi fatta, dopo Dio, la più misericordiosa”.
La speciale promessa della Madonna vale per tutti, eccetto per coloro che recitano le Tre Ave Maria con malizia, con l’intenzione di proseguire più tranquillamente a peccare. A chi reciterà devotamente le Tre Ave Maria, la Madonna promette:
1) Ti sarò presente confortandoti e allontanando da te ogni forza diabolica;
2) ti infonderò luce di fede e conoscenza affinchè la tua fede non venga tentata per ignoranza;
3) ti assisterò nell’ora del tuo trapasso infondendo nell’anima tua la soavità dell’amore divino affinchè prevalga tanto in te e ogni pena e amarezza di morte si muti, per l’amore, in cosa soavissima”.
L’apostolato delle Tre Ave Maria è stato approvato e incoraggiato dai Sommi Pontefici.
Per questo il Venerabile Servo di Dio Luigi Maria Baudoin scrisse: “Recitate ogni giorno le Tre Ave Maria. Se siete fedeli nel pagare questo tributo di omaggio a Maria, io vi prometto il Paradiso”.
Qualcuno potrebbe obiettare che ci sia grande sproporzione nell’ottenere la salvezza eterna con la semplice recita giornaliera delle Tre Ave Maria. Ebbene, al Congresso Mariano di Einsiedeln in Svizzera, Padre G. Battista de Blois rispondeva così: “Se questo mezzo vi sembrerà sproporzionato al fine che con esso si vuole raggiungere (la salvezza eterna), non vi resta che reclamare presso la Santa Vergine che lo ha arricchito della sua speciale promessa; o meglio ancora dovete prendervela con Dio stesso che Le ha accordato un tale potere. Del resto non è forse nelle abitudini del Signore di operare le più grandi meraviglie con dei mezzi che sembrano i più semplici e sproporzionati? Dio è padrone assoluto dei suoi doni. E la Vergine Santissima, nella sua potenza d’intercessione, risponde con generosità sproporzionata al piccolo omaggio, ma proporzionata al suo amore di Madre tenerissima”.


Propagate questa devozione perché:

“CHI SALVA UN’ANIMA, HA ASSICURATO LA PROPRIA” (Sant’Agostino):

Maria Madre di Gesù e Madre mia, difendimi dal maligno in vita e nell’ora della morte.
Per il Potere che ti ha concesso l’Eterno Padre: Ave Maria…
Per la Sapienza che ti ha concesso il Divin Figlio: Ave Maria…
Per l’Amore che ti ha concesso lo Spirito Santo: Ave Maria…

Lascia un commento