Nostra Signora di Fatima (1917)

FatimaTre piccoli pastori, i fratelli Francisco e Giacinta Marto (9 e 7 anni) e la loro cugina Lucia dos Santos (10 anni), il 13 maggio 1917, mentre badavano al pascolo in località Cova da Iria (Conca di Iria), vicino alla cittadina portoghese di Fátima, riferirono di aver visto scendere una nube e, al suo diradarsi, apparire la figura di una donna vestita di bianco con in mano un rosario, che identificarono con la Madonna. Dopo questa prima apparizione la donna avrebbe dato appuntamento ai bambini per il 13 del mese successivo, e così per altri 5 incontri, dal 13 maggio fino al 13 ottobre.

Preghiere della Madonna

Mio Dio, io credo, io adoro, io spero e Ti amo! Ti chiedo perdono per coloro che non credono, non adorano, non sperano, e non Ti amano!
O Gesù, (questa preghiera) è per amore Tuo, per la conversione dei peccatori e in riparazione dei peccati commessi contro l’Immacolato Cuore di Maria.
O mio Gesù, perdonaci, salvaci dal fuoco dell’inferno. Guida tutte le anime in Cielo, specialmente quelle che ne hanno maggiore necessità.
O Santissima Trinità, Ti adoro! Mio Dio, mio Dio, ti amo nel Sacramento più Benedetto!
Dolce Cuore di Maria, sii la salvezza della Russia, della Spagna, del Portogallo, dell’Europa e del mondo intero.
Per la Tua pura e Immacolata Concezione, o Maria, ottieni per me la Conversione della Russia, della Spagna, del Portogallo, dell’Europa e del mondo intero.
Santissima Trinità, Padre, Figlio, e Spirito Santo, Vi offro il preziosissimo Corpo, Sangue e Divinità di Gesù Cristo, presenti in tutti i Tabernacoli del mondo, in riparazione ai sacrilegi, oltraggi e indifferenza che offendono Lui Stesso. E per mezzo degli infiniti meriti del Suo Sacro Cuore e dell’Immacolato Cuore di Maria, Ti chiedo la conversione dei poveri peccatori.

I primi 5 sabati del mese

La Madonna, apparendo a Fatima il 13 .06.1917, disse a Lucia:
“Gesu’ vuole servirsi di te per farmi conoscere e amare. Egli vuole stabilire nel mondo la devozione al mio Cuore Immacolato”.
Poi, in quella apparizione, fece vedere ai tre veggenti il suo Cuore coronato di spine: il Cuore Immacolato della Mamma amareggiato per i peccati dei figli e per la loro dannazione eterna!
Lucia racconta: “Il 10 dicembre 1925 mi apparve in camera la Vergine Santissima e al suo fianco un Bambino, come sospeso su una nube. La Madonna gli teneva la mano sulle spalle e, contemporaneamente, nell’altra mano reggeva un Cuore circondato di spine. In quel momento il Bambino disse: “Abbi compassione del Cuore della Tua Madre Santissima avvolto nelle spine che gli uomini ingrati gli configgono continuamente, mentre non v’è chi faccia atti di riparazione per strapparglieLe”.
E subito la Vergine Santissima aggiunse: “Guarda, figlia mia, il mio Cuore circondato di spine che gli uomini ingrati infliggono continuamente con bestemmie e ingratitudini. Consolami almeno tu e fa sapere questo:
A tutti coloro che per cinque mesi, al primo sabato, si confesseranno, riceveranno la santa Comunione, reciteranno il Rosario e mi faranno compagnia per quindici minuti meditando i Misteri, con l’intenzione di offrirmi riparazioni, prometto di assisterli nell’ora della morte con tutte le grazie necessarie alla salvezza”.
E’ questa la grande Promessa del Cuore di Maria che si affianca a quella del Cuore di Gesù.

Perchè cinque sabati?

Lucia domandò poi alla Vergine perchè dovessero essere `cinque sabati’ e non nove, o sette.
Riportiamo le sue parole:
«Figlia mia, il motivo è semplice – rispose la Vergine – sono cinque le specie di offese e bestemmie contro il mio Cuore Immacolato:
1. le bestemmie contro l’Immacolata Concezione;
2. le bestemmie contro la sua Verginità;
3. le bestemmie contro la Maternità divina, rifiutando, allo stesso tempo, di riconoscerla come vera Madre degli uomini;
4. gli scandali di quanti cercano pubblicamente di infondere nel cuore dei bambini l’indifferenza, il disprezzo e perfino l’odio contro questa loro Madre Immacolata;
5. quanti mi oltraggiano «direttamente» nelle mie sacre immagini.
«Quanto a te, cerca continuamente, con le tue preghiere e sacrifici, di muovermi a misericordia verso quelle povere anime».

Condizioni necessarie per la grande promessa sono:

1. Santa Comunione – con intenzione (V. sopra)
2. Rosario – con intenzione (V. sopra)
3. tenere compagnia alla Madonna per quindici minuti meditando sui misteri del Rosario – con intenzione (V. sopra)
4. confessione – con intenzione (V. sopra) La confessione potrà essere fatta anche in altro giorno (prima), purchè nel ricevere la santa Comunione si sia in grazia di Dio

Lascia un commento